5 BUONI PROPOSITI PER IL 2015

LE APP CHE TI AIUTANO A RISPETTARLI

21 GENNAIO 2015

Anno nuovo, vita nuova. E invece no! Lo dice uno studio svolto dall’Istituto di Ricerca americano Statistic Brain che solo l’8% delle persone effettivamente raggiunge gli obiettivi che si è posta. Helpling, una piattaforma che permette di prenotare servizi di pulizia domestica comodamente on-line, ha individuato cinque risorse per aiutarvi a realizzare i buoni propositi.

“La maggior parte delle persone inizia il nuovo anno con le migliori intenzioni, ma una volta tornati dalle vacanze, si ha la tendenza a dimenticare i propri buoni propositi. Moltissimi, addirittura, decidono di non porsi degli obiettivi perchè pensano che non potranno raggiungerli.” dice l’MD di Helpling Alberto Cartasegna. Fortunatamente oggi esistono diversi strumenti che ci permettono di organizzare e controllare le nostre vite, rendendo così più semplice raggiungere gli obiettivi che ci siamo posti all’inizio dell’anno nuovo. Noi del team di Helpling vi suggeriamo alcuni semplici modi per aiutarvi a mantenere 5 buoni propositi per tutto il 2015.

5 risorse on-line per aiutarti a mantenere i buoni propositi dell’anno nuovo

1. Migliorare l’alimentazione. “Mangiare meglio” o “perdere peso” fanno spesso parte degli obiettivi che ci si pone per l’anno nuovo, ma raggiungerli non è facile e il rischio di cedere alla tentazione è altissimo. Per fortuna oggi esistono moltissimi servizi di consegna direttamente a casa vostra di prodotti freschi, oppure app che possono aiutarvi a mantenere una dieta sana ed equilibrata. Diet-to-go è letteralmente una dieta a domicilio che permette di prenotare tutti i pasti del giorno, per una settimana o un mese, con la possibilità di scegliere tra diversi menu (dal vegetariano alla dieta a zone). Per gli amanti della nostra cucina tradizionale, invece, c’è Mdiet, un’app che aiuta a portare in tavola la dieta mediterranea, riconosciuta dalle Nazioni Unite per le sue proprietá salutari.

2. Passare più tempo in famiglia. Una delle attività che purtroppo porta via molto tempo ai nostri affetti è fare le pulizie domestiche. Pulire casa non piace quasi a nessuno e spesso porta via molto del nostro tempo libero. Ecco perché vi consigliamo di affidarvi a Helpling, lo specialista del pulito che vi permette di prenotare un addetto alle pulizie professionale e affidabile a partire da soli 10,90€. In questo modo non sprecherete più il vostro tempo prezioso a pulire casa e potrete dedicarne di più alla vostra famiglia.

3. Andare in palestra. Come dimostra Google Trend, piattaforma on-line che permette di osservare le tendenze degli argomenti di ricerca su Google, la parola “palestra” è tra le più inserite nel mese di gennaio. Sfortunatamente però non sempre si riesce a mantenere la promessa di fare più attivitá fisica, ecco perchè alcune app ci vengono in aiuto. Runtastic, ad esempio, permette di avere un coach personale sul proprio smartphone e fornisce sistemi di misurazione precisi per tenere sott’occhio i propri progressi.

4. Eliminare il fumo. Circa il 30% dei fumatori dichiara di aver provato a smettere senza successo. Certo é consigliabile rivolgersi a degli specialisti, ma per iniziare con un programma gratuito si può scaricare una delle innumerevoli app che aiutano chi vuole liberarsi da questo vizio. Per esempio No smoking be hAPPy, promossa dalla Fondazione Veronesi e dalla Fondazione Pfizer, fornisce informazioni utili per smettere di fumare, trovare il centro antifumo più vicino e offre la possibilità di creare un proprio “diario di bordo” del fumatore, dove registrare i progressi fatti (benefici fisici, soldi risparmiati sull’acquisto di sigarette ecc...).

5. Esercitare la mente. Migliorare le proprie abilitá o approfondire le proprie conoscenze è un altro buon proposito molto gettonato. Per riuscire a raggiungere questo obiettivo la rete è uno strumento perfetto: per esempio Emagisteroffre sia corsi di formazione sia corsi di Laurea e Master on-line. Inoltre per esercitare la mente e migliorare la propria memoria esistono moltissime app che svolgono egregiamente questa funzione. Un esempio? Luminosity offre una vasta gamma di giochi per tenere la mente in esercizio e dà la possibilità di monitorare i propri progressi.

Insomma, grazie alle nuove tecnologie mantenere i buoni propositi dell’anno nuovo non è mai stato così semplice e Helpling, il più grande e-commerce del pulito in Europa, non deluderà le vostre aspettative e saprà darvi una grossa mano per mantenere il più importante: passare più tempo con la vostra famiglia.

Biografie dei founders

Benedikt Franke
Co-fondatore di Helpling, è responsabile del reparto di marketing e del settore finanziario. Insieme, Philip e Benedickt, hanno fondato nel 2010 il gruppo Latin American Media.

Benedikt è stato Direttore Operativo di MyCityDeals e Capo delle Risorse Umane di Rocket Internet. Dopo essersi laureato all’Università di Bayreuth e all’ESCP a Londra ha lavorato come associato di Boston Consulting Group.

Philip Huffmann
Co-fondatore di Helpling, è responsabile di prodotto e della gestione delle operazioni. Più recentemente è stato Capo Prodotto ad interim per StyleHaul (organizzazione della rete YouTube leader per Moda e Lifestyle).

Precedentemente Philip ha sostenuto diverse Startup (come fondatore e investitore) e ha lavorato come Responsabile delle Vendite per Gimigames. Philip ha studiato a Münster e Madrid.

Alberto Cartasegna
Co-founder e country manager Italia, classe ‘89. Nonostante la sua giovane età ha già svolto due significative esperienze in The Boston Consulting Group (BCG) e nel 2013 per la Banca del Credito Cooperativo (BCC).

In Helpling ha affiancato i due founders come business developer ed oggi è responsabile del lancio di Helpling in Italia in qualità di country manager, dove coordina un team di giovani professionisti.

Laureato in Economia all'Università degli Studi di Milano-Bicocca con il massimo dei voti, ha superato con successo il programma di studi della Kelly School of Business (MBA) in Indiana, Stati Uniti, sta concludendo la laurea specialistica in Management and Finance all'Università Commerciale Luigi Bocconi.

About Helpling
L’ultima startup diRocket Internet, gruppo tedesco specializzato in piattaforme di e-commerce che ha lanciato importanti brand come Zalando, Payleven e Groupon. Come fare in modo che le persone possano avere più tempo libero e una casa pulita ed accogliente? Dalla risposta a questa domanda nasce Helpling. Il lancio è in Germania a marzo 2014, e da allora la startup è già in altri 6 paesi europei: Austria, Paesi Bassi, Francia, Svezia, Spagna e Italia, ma anche in Brasile. In pochi mesi gli addetti Helpling, coordinati da un team complessivo di più di 150 professionisti, hanno pulito più di 10.000 appartamenti in 140 città europee.

Contatti stampa
Download PDF
Download PDF
Profilo Aziendale Helpling

Helpling is the leading online marketplace for home services outside the US. On the website or via the app, customers can book a vetted and insured service provider and gain back free time within a couple of clicks. For service providers, the innovative online service makes it easier than ever to find new clients and to manage when and where they want to work.


Helpling was founded in early 2014 by Benedikt Franke and Philip Huffmann. Among its investors are Rocket Internet, Mangrove Capital, Lakestar, APACIG and Accel. Helpling currently offers its services in 9 countries: Australia, Germany, Italy, France, Ireland (hassle.com/ie), UK (hassle.com), UAE, the Netherlands and Singapore.

comunicati stampa