13.5 MILIONI DI EURO ALLA STARTUP HELPLING

Il più grande e-commerce del pulito chiude il 2014 con un primo round a 8 cifre

03 DICEMBRE 2014

Milano, 2 dicembre 2014: Helpling, startup del gruppo Rocket Internet, ha chiuso il primo giro di finanziamenti con 13.5 milioni di euro.

Il gruppo di investitori comprende Mangrove Capital Partners, società di venture capital che ha sostentuo tra le molte realtà giovani e dinamiche anche Skype; Phenomen Ventures, specializzata in investimenti nel campo internet e tech; Point Nine Capital, angel vc già investitore dell'italiana Cibando e Lukasz Gadowski, co-founder e CEO di Spreadshirt, investitore in altre piattaforme internet come studiVZ e brands4friends.com

L'investimento è conseguente alla rapida espansione della società in Europa e America Latina, in soli 8 mesi infatti, a partire dal lancio a Berlino il 29 marzo 2014, Helpling è già attiva in più di 150 città in 8 paesi in Europa e America Latina.

Benedikt Franke, Co-fondatore Helpling: "Il finanziamento è una tappa fondamentale nel percorso di costruzione della brand leadership per i servizi a domicilio. Siamo già la piattaforma più diffusa e disponibile nei servizi di pulizia e l'investimento ci aiuterà ad espandere ulteriormente il nostro business. Nello specifico, continueremo a concentrare il nostro impegno nel creare la migliore esperienza d'uso per tutti i nostri clienti".

Hans-Jürgen Schmitz, Co-founder and Managing Partner di Mangrove Capital Partners: “Il modello di business su cui si basa Helpling è particolarmente interessante, nel giro di soli 8 mesi è divenata la piattaforma di home clenaning leader di mercato in ben 8 paesi. I risultati ottenuti e la scalabilità di Helpling sono impressionanti, per tale ragione ci sentiamo davvero entusiasti fare parte di questa storia di successo".

Vuoi un addetto alle pulizie? La ricerca è finita, basta un click

Con Helpling prenotare un addetto alle pulizie professionale non è mai stato così facile e veloce, il tempo in cui bisognava rivolgersi ad amici e parenti nella speranza di trovare un collaboratore di fiducia, oppure di spendere ore e ore a cercare un professionista tramite un’agenzia è finito: grazie all'app e al sito di Helpling bastano pochi click, il cleinte inserisce l'indirizzo, il numero di stanze e seleziona una data e l'algoritmo troverà l'addetto alle pulizie in linea con le richieste espresse.

Philipp Huffmann, co-founder di Helpling: "Il mercato delle pulizie a domicilio è sempre stato rivolto ad un'utenza relativamente di nicchia. Grazie ad un'offerta di flessibilità, convenienza e sicurezza ad un prezzo competitivo, Helpling si rende accessibile ad un bacino decisamente più ampio, vogliamo restituire alle persone il loro tempo libero e soprattutto l'esperienza di vivere la propria casa nel modo più piacevole possibile"

Biografie dei founders

Benedikt Franke

Co-fondatore di Helpling, è responsabile del reparto di marketing e del settore finanziario. Insieme, Philip e Benedickt, hanno fondato nel 2010 il gruppo Latin American Media.

Benedikt è stato Direttore Operativo di MyCityDeals e Capo delle Risorse Umane di Rocket Internet. Dopo essersi laureato all’Università di Bayreuth e all’ESCP a Londra ha lavorato come associato di Boston Consulting Group.

Philip Huffmann

Co-fondatore di Helpling, è responsabile di prodotto e della gestione delle operazioni. Più recentemente è stato Capo Prodotto ad interim per StyleHaul (organizzazione della rete YouTube leader per Moda e Lifestyle).

Precedentemente Philip ha sostenuto diverse Startup (come fondatore e investitore) e ha lavorato come Responsabile delle Vendite per Gimigames. Philip ha studiato a Münster e Madrid.

Alberto Cartasegna

Co-founder e country manager Italia, classe ‘89. Nonostante la sua giovane età ha già svolto due significative esperienze in The Boston Consulting Group (BCG) e nel 2013 per la Banca del Credito Cooperativo (BCC).

In Helpling ha affiancato i due founders come business developer ed oggi è responsabile del lancio di Helpling in Italia in qualità di country manager, dove coordina un team di giovani professionisti.

Laureato in Economia all'Università degli Studi di Milano-Bicocca con il massimo dei voti, ha superato con successo il programma di studi della Kelly School of Business (MBA) in Indiana, Stati Uniti, sta concludendo la laurea specialistica in Management and Finance all'Università Commerciale Luigi Bocconi.

About Helpling

L'ultima startup diRocket Internet, gruppo tedesco specializzato in piattaforme di e-commerce che ha lanciato importanti brand come Zalando, payleven e Groupon.

Come fare in modo che le persone possano avere più tempo libero e una casa pulita ed accogliente? Dalla risposta a questa domanda nasce Helpling. Il lancio è in Germania a marzo 2014 e da allora la startup si è espansa in altri 6 paesi europei: Austria, Paesi Bassi, Francia, Svezia, Spagna e Italia, a cui si aggiunge anche il Brasile. In pochi mesi gli addetti Helpling, coordinati da un team complessivo di più di 150 professionisti hanno pulito più di 10.000 appartamenti in 140 città europee. 

Contatti stampa
Download PDF
Download PDF
Profilo Aziendale Helpling

Helpling is the leading online marketplace for home services outside the U.S. On the website or via app, customers can book a vetted and insured cleaner and gain back free time within a couple of clicks. For self-employed cleaners, the online service makes it easier than ever to access new clients and to manage when and where they want to work. As the first marketplace in Europe, Helpling mediates various household services from a single source, e.g. window cleaning, furniture assembly or painting work.

Helpling was founded by Benedikt Franke, Philip Huffmann and Rocket Internet in January 2014. Since then the company has raised 56.5 million Euros from investors such as Mangrove Capital Partners, Phenomen Ventures, Point Nine Capital, Lukasz Gadowski, Lakestar and Kite Ventures. Helpling is active in 9 countries in 3 continents: Australia, France, Germany, Ireland, Italy, the Netherlands, Singapore, UAE and UK.

comunicati stampa